8 aprile 2017


TRASMISSIONE DATI OBBLIGATORI – D.L. 193/2016

Il D.L. 193/2016 ha previsto l’introduzione di un nuovo obbligo di comunicazione trimestrale delle operazioni rilevanti ai fini Iva. L’articolo 21, del D.L. n. 78/2010 (convertito dalla Legge n. 122/2010), prevede adesso, per tutti i soggetti passivi Iva, l’obbligo di trasmettere in via telematica all’Agenzia delle Entrate i dati delle fatture emesse e ricevute entro l’ultimo giorno del secondo mese successivo ad ogni trimestre.

L’articolo 4, comma 4, del D.L. n. 193/2016 dispone l’obbligo di presentare le comunicazioni trimestrali dei dati delle fatture emesse e ricevuta da parte dei soggetti passivi Iva a decorrere dal primo gennaio 2017. Contestualmente, quindi, viene meno l’obbligo di presentazione dello “Spesometro” annuale, sempre a partire dal 2017, essendo l’adempimento ancora dovuto per le operazioni effettuate nel 2016.

L’articolo 21 del D.L. n. 78/2010, così come modificato dal comma 1, dell’articolo 4, del D.L. n. 193/2016, stabilisce che l’obbligo di comunicazione trimestrale delle operazioni rilevanti ai fini dell’Imposta sul valore aggiuntosi applica: A tutti i soggetti passivi Iva, ossia a tutti i soggetti esercenti attività d’impresa, arte o professione ai sensi degli articoli 4 e 5 del DPR n. 633/72.


Dati oggetto di comunicazione

Nella comunicazione trimestrale Iva delle operazioni rilevanti ai fini dell’Imposta sul valore aggiunto devono essere riportati i seguenti dati:

a. I dati di tutte le fatture emesse nel trimestre di riferimento;
b. I dati di tutte le fatture ricevute e annotate nel registro Iva degli acquisti ai sensi dell’articolo 25 del DPR n. 633/72 nel medesimo trimestre, comprese le bollette doganali;
c. I dati delle note di variazione emesse e ricevute ai sensi dell’articolo 26 del DPR n. 633/72, relative al medesimo periodo.


Comunicazione dei dati delle liquidazioni IVA periodiche

I soggetti obbligati dovranno provvedere all’invio della comunicazione trimestrale dei dati delle fatture e delle relative variazioni a decorrere dal primo gennaio 2017, entro l’ultimo giorno del secondo mese successivo ad ogni trimestre, vale a dire:

1. Entro il 31 maggio per le operazioni relative al primo trimestre (gennaio/marzo)
2. Entro il 31 agosto per le operazioni relative al secondo trimestre (aprile/giugno)
3. Entro il 30 novembre per le operazioni relative al terzo trimestre (luglio/settembre)
4. Entro l’ultimo giorno del mese di febbraio dell’anno successivo per le operazioni relative al quarto trimestre (ottobre/dicembre).


I termini sopra indicati si applicano indipendentemente dalla periodicità (mensile o trimestrale) con la quale i soggetti passiva Iva effettuano le liquidazioni e i versamenti dell’imposta. La stessa periodicità si applica per la trasmissione dei dati delle Liquidazioni Iva periodiche.

In via del tutto eccezionale solo per l'anno 2017 (in base all'emendamento al DL 244/2016) le comunicazioni saranno semestrali e avranno le seguenti scadenze:

1. Entro il 16/09/2017 per le operazioni relative al semestre (gennaio/giugno)
2. Entro il 28/02/2018 per le operazioni relative al secondo semestre (luglio/dicembre)


La soluzione Enerj

Enerj, società accreditata per la trasmissione dei dati, ha sviluppato la nuova soluzione (JTD) che consente di attivare il servizio di trasmissione dati obbligatori attraverso un Portale di interfaccia verso l'Agenzia delle Entrate utilizzando il canale web services (uno dei canali messi a disposizione dall'AdE).

La soluzione prevede le seguenti fasi principali:

- Generazione dei tracciati relativi alle registrazioni
- Trasmissione dati verso l'Agenzia delle Entrate
- Conservazione digitale dei dati trasmessi

Per qualsiasi informazione:
Contattaci